Crea sito

Lavoro nell’ Università

Presentazione

ingegneria_bologna

Facoltà di Ingegneria Bologna

Reginaldo Cattabriga

Distart-Topografia – Università di Bologna
Viale Risorgimento, 2 – 40136 – Bologna (ITALY)
Tel# ++39 51 2093230 — Fax# ++39 51 6448073E-Mail:  [email protected]:

non più attivo, sono a riposo per pensionamento

 

Biografia

L’ultima mansione svolta prima del pensionamento era di Vice-Coordinatore della Biblioteca del Distart, pur avendo la qualifica di Collaboratore Tecnico.
Sono stato assunto dall’Università il 1 Novembre 1975, ma, l’incarico di Tecnico di Laboratorio in prova, per le regola allora in vigore, è stato datato a partire dal 16 Novembre 1975.
In seguito a concorso espletato alcuni mesi dopo sono stato nominato Assistente Tecnico, VI Qualifica.
In seguito ad un corso di aggiornamento tenuto da altri dipendenti dell’Amministrazione Universitaria, con qualifica superiore, e dopo esame di profitto davanti ad una Commissione Giudicatrice sono stato inquadrato nella qualifica funzionale di Collaboratore Tecnico con profilo professionale VII a partire 1.11.1992.
Fin dal 1978 perà non mi sono più dedicato al Laboratorio, ma ho cominciato ad interessarmi dei libri e delle riviste che l’ex Istituto di Topografia, Geodesia e Geofisica Mineraria aveva fra le sue mura e quindi ho assunto in pianta stabile la mansione di Responsabile Tecnico della Biblioteca di Istituto che ho mantenuto fino all’evento del Dipartimento, nato all’inizio del 1996.
Da inesperto che ero, ho nel corso degli anni la mia esperienza di bibliotecario è progredita anche con l’aiuto di corsi di aggiornamento tenuti dal CIB (Centro Interfacoltà per Biblioteche): Corso di catalogazione di base per il materiale documentale sulla normativa RICA (Regole Italiane di Catalogazione per autore) e ISBD (International Standard Bibliographyc Description) 7-11 giugno 1993; Corso per l’Utilizzo della procedura di Inventariazione Automatica, 20-22 Giugno 1994 e 4-6 Marzo 1996; Corso per le reti Almanet, Garr, Internet e Protocolli Standars di Comunicazione, 12-13 Dicembre 1994; Corso per la Procedura di Inserimento dati del posseduto per i periodici, 31 ottobre 1996;.
Partecipazione a varie altre manifestazioni per la biblioteca che hanno contribuito a aumentare la conoscenza sui libri.
Dal 01.01.1966 sono passato al Dipartimento mantenendo le stesse mansioni.
Se prima il lavoro era abbastanza ristretto ora con l’entrata in vigore della nuova organizzazione amministrativa l’ambito di lavoro in quanto il Dipartimento ha convogliato altre strutture esistenti (per la precisione sette ex Istituti: Costruzioni Idrauliche, Idraulica, Scienza delle Costruxioni, Strade e Geotenica, Tecnica delle Costruzioni, Topografia geodesia e Geofisica Mineraria, Trasporti).
Nel corso degli anni mi sono stati affidati altri incarichi: segnalazione guasti telefonici all’ organo competente, controllo e inserimento caselle postali del Dipartimento, ordinazione via rete Internet dei prodotti Microsoft attraverso in contratto Select istituito dall’Ateneo e ultimamente la stesura e cura della pagina web del Dipartimento (fine 2000).
Per maggior visibilità dell’apparato informatico, ogni volta che si accede alla rete Internet con una nuova macchina, il possessore del nuovo PC deve compilare un modulo con i dati personali e con le caratteristiche della macchina che usa. Questo modulo via posta eettronica viene inviato al gestore della rete. Il gestore studia le possibilità che esistono per il collegamento completando la mia richiesta. I dati sempre per via e-mail vengono trasmessi al possessore del PC.Circa a metà dicembre 1999 sono stato incaricato a redigere la pagina web del Dipartimento, lavoro terminato circa alla fine di marzo 2000 poi consegnato al Direttore. La suddetta pagina è stata successivamente vagliata e ricorretta dai collaboratori del Direttore e quindi pubblicata intorno al mese di ottobre. Il sito, dal momento che a nessun altro viene assegnata la gestione, rimane come incarico, fino al pensionamento alla mia persona e quindi sono diventato webmaster della pagina del Dipartimento.
In seguito ho partecipato ad altri corsi sempre inerenti al sistema bibliotecario di Ateneo e al nuovo programma dell’inventariazione strumenti e libri. Ho imparato a mie spese il programma di gestione amministrativa periodici (BASIS Teclib). Ho avuto, poi, ho avuto la possibilità di andare a perfezionare le mie conoscenze su questo programma, che applicavo abitualmente al martedì per l’aggiornamento degli arrivi di tutti i periodici del Dipartimento.
Ho collaborato con nuovo Responsabile scientifico e con gli altri colleghi alla stesura del regolamento per la Biblioteca del Dipartimento.È continuato l’aggiornamento da parte del sottoscritto dell’OPAC riviste per quanto riguarda il posseduto.Ho avuto poi la posiibilità con controllo riviste possedute di gestire la rilegatura: circa ogni 6 mesi o quanto si riscontrava la possibilità amministrativa venivano consegnate al rilegatore.Nel corso anno 2002 l’Ateneo ha promosso un corso di aggiornamento per tutti quelli che non hanno potuto usufruire di scatti nella categoria . Mi è stato concesso di partecipare a questo corso e riqualificarmi passando alla categoria successiva D e, dato che la data di riqualifica era da considerarsi con l’ultimo contratto del Pubblico Impiego, sono passato a D1 al 31-12-2000.
Essendo poi decorsi i tempi per la permanenza nel primo scatto della categoria D ci è stata data la possibilità , previo compilazione di un modulo di valutazione: si doveva raggiungere un certo punteggio per slittare al secondo gradino della categoria.
Sono diventato dal 01.01.2004 un D2
In seguito l’impegno non è mancato e cosà pure il lavoro: ho continuato a collaborare con l’Ufficio Biblioteca , e con i docenti del Dipartimento con maggior riguardo alla sede di appartenenza, Topografia.
Ad inizio anno 2006 è stato fatta una ricognizione, con l’aiuto dei part-time, di tutte le riviste possedute dal Dipartimento con lo scopo di aggiornare l’OPAC di Ateneo e di vedere: riviste da rilegare, le rilegate e i fascicoli mancanti.
Hoi poi aggiornato il catalogo, mi manca la sede di Topografia e poi il lavoro si potrà dire concluso. Concluso tale aggiornamento, intorno al mese di maggio, sono subito fioccate le richieste di document delivery ( richiesta di avere via e-mail articoli o pezzi di articoli di riviste).Subito dopo un docente mi ha chiesto di aggiornare le sue pubblicazioni scansionando le copie scarse, la lista completa è stata immessa direttamente sul computer e così il docente ha potuto sapere con certezza delle sue pubblicazioni dal 1993 al 2006. il lavoro è durato circa due mesi.
Agosto ferie. Breve pausa e poi ricontrollo del lavoro fatto ed inventariazione dove era necessario amministrativamente.Si arriva così ad ottobre quando il Direttore, giustamente, richiede la ricognizione dei libri.
Dopo varie riunione come procedere, la ricognizione ha avuto inizio ai primi novembre.È stato possibile fare la ricognizione dei libri inscritti in inventario a Topografia (la mia sede) per quanto riguarda gli anni 1996-2006. Non è stato facile ricostruire tutto. Ogni docente ha dovuto dichiarare e verificare che i libri risultati presenti negli studi fossero effettivamente usati dal docente.
Il controllo viene fatto attraverso i fogli di inventario e sulle schede di collocazione libri negli scaffali seguendo un catalogo autori. In ragione di questo lavoro ho stilato una lista fino al 1960. Spero che chi ma ha sostituito abbia potuto continuare il lavoro e completarlo.Sono andato in pensione dal 12.03.2007.
Mi rammarico di non essere riuscito ad aggiornare completamente il sito della biblioteca del Dipartimento: è mancato il contatto con il responsabile scientifico che doveva aiutarmi. Il docente preposto è stato assorbito dalla ricerca e dallapos;insegnamento e quindi è mancato il tempo.
Attraverso controlli in rete il mio vecchio Dipartimento si è evoluto convogliando altre realtà della Facoltà di Ingegneria di Bologna, ora , nel 2014 è possibile prendere visione solo all’indirizzo DICAM.
Sono tornato nell’ambiente, novembre 2017, che era stato il mio posto di lavoro in quanto invitato a festeggiare un professore, Prof Barbarella Maurizio, che aveva raggiunto i limiti di età per potere ancora usufruire di posto di lavoro: festa molto riuscita, ma purtroppo molte persone sono cambiate e quindi non mi sono completamente ritrovato se non per quelle persone che ancora aveva motivo per rimanere nell’ambiente, vedi professori, ricercatori e studenti.

All’inizio

Altro

Da anni mi dedico con una certa soddisfazione alla coltura delle piante grasse e tal proposito ho immesso nel circuito Internet una pagina web con l’intento di far conoscere quanto nel corso degli anni ho imparato sulla vita e purtroppo anche sulla morte di queste bellissime piante.
Esse si amano intensamente o si odiano, non c’è una via di mezzo.
Chi volesse visitare il mio sito l’indizzo è il seguente: Le Mie succulente.
La coltivazione continua, ma ho dovuto accantonare la coltivazione in serra, non esistevano più i pressupposti per continuare: le risorse di famiglia non mi hanno permesso di a mantenere la serra: la serra era collocata nel giardino dei miei genitori che sono venuti a mancare e quindi per eredità la casa e le pertinenza sono passati a mio fratello che potuto ristrutturare la casa e il resto.
Le piante vengono coltivate da primavera in autunno ancora all’aperto e d’inverno in appartamento libero . È maggiormente aumentato, da parte mia, l’interesse verso la famiglia delle Euphorbiaceae, tanto è vero, se mi capita di accostarmi a negozi specializzati, controllo subito piante appartenenti a quella famiglia, e poi alle altre.
vai all’inizio