Crea sito

Euphorbia brevirama

  1. DESCRIZIONE
    È una pianta nana perenne con foglie succulente, senza spine, ma con resti persistenti dei peduncoli dei suoi rami, il corpo della pianta è obonico, piatto nella parte superiore e non segnato dalle linee di depressione ottagonale delle aree appiattite. Foglia decidua, ovata, acuta: le infiorescenze in 2-4 peduncoli che emergono dalle ascelle alle estremità dei rami, con piccole brattee decidue, coinvolte solitarie.
    TASSONOMIA
    Euphorbia brevirama fu descritto da Nicholas Edward Brown e pubblicato in Flora Capensis 5 (2): 317. 1915.2 3 4
    Brevirama: epiteto latino che significa “con piccoli rami”.
    ALTRA DESCRIZIONE
    L’ Euphorbia brevirama forma arbusti molto piccoli. Da una radice rigonfia, che si confonde con il germoglio principale, si forma un corpo vegetale conico con un diametro di circa 5 centimetri. Questo è modellato con verruche piatte ed esagonali che sono larghe circa 8 millimetri. I rami solitari si sviluppano radialmente attorno all’apice della pianta fuoriescono dal corpo della pianta. Sono anche modellate con verruche da 2 millimetri di larghezza e sono lunghe fino a 8 millimetri e 6 millimetri di spessore.
    FIORITURA: I singoli ciazi sono da due a quattro alle punte del germoglio. Tre o quattro brattee di lunga durata si formano sui gambi di infiorescenza lunghi fino a 1 centimetro. La cyathia rossastra cresce a 3,5 millimetri. Le ghiandole del nettare rotonde sono a forma di coppa e l’ovaia è seduta.
    DISTRIBUZIONE
    Euphorbia brevirama è distribuito nella provincia sudafricana di Eastern Cape.