Crea sito

Euphorbia lactea

  1. Descrizione: Euphorbia con fusto di colore verde scuro con nervature longitudinali verde chiaro (bianco). Cresce sino a 6 metri. Gli steli invece raggiungono 5cm di diametro con 3 (o 4 costole) leggermente tubercolate (a differenza della Euphorbia trigona che ha margini più dritti). Ha spine corte brune e foglie decidue molto piccole (spesso assenti).
    Questa specie è comunque molto variabile in coltivazione, ne esistono diverse forme e ibridi. Tra i più interessanti trovaimo:
    E. lactea forma ‘Ghost’ di colore quasi completamente bianco.
    E. lactea forma ‘gigante’ con crescita abbondante
    E. lactea forma ‘crestata’ con crestatura a ventaglio.
    E. lactea variegata forma ‘crestata’ con crestatura a ventaglio e colori più o meno variegati.
    Coltivazione: Euphorbia Lactea è abbastanza facile da coltivare. Va esposta a mezz’ombra e non al sole diretto soprattutto per le forme variegate. Sono resistenti sino a 5°C soprattutto se innestati. Euphorbia lactea cresce in natura in climi tropicali quindi si adatta bene anche ad ambienti umidi. Il terriccio adatto deve essere leggermente più ricco rispetto a quello di altri cactus ma comunque sempre ben drenante (aggiungere pomice e sabbia lapillo cocci marna).
    Irrigare abbondantemente quando il terreno è asciutto durante la stagione di crescita (dalla primavera all’autunno) anche più di una volta alla settimana durante la stagione calda. Nei mesi invernali, sospendere le irrigazioni con temp. minime al di sotto dei 10° o comunque limitarle durante i mesi freddi se la si ricovera in casa.
    Riproduzione: Per talea. Le forme variegate e crestate sono difficili da coltivare sulle proprie radici per questo spesso in commercio si innestano su Euphorbia canariensis o Euphorbia resinifera.