Crea sito

Euphorbia mammillaris

  1. Descrizione: È un arbusto dioico a gambo corto che produce un grappolo denso.
    Stelo: verde intenso, eretto, semplice e nervato, che nelle piante coltivate può ramificarsi sopra, 1,5-6 cm di diametro, altezza può raggiugere 20-35 cm. Di solito ci sono molti rami laterali simili a bastoni, a partire da circa 10 cm e gli archi verso l’alto.
    Costole: 7-17, con tubercoli esagonali affollati disposti in file verticali secondo la maniera di una spiga di grano e separati da solchi orizzontali.
    Spine: Occasionalmente presenti e sparse, spesse, spuntate e biancastre, lunghe fino a 1 cm. Le “spine” sono i solitari peduncoli sterili.
    Foglie: piccole, effimere.
    Fiore: produce cyathia solitario giallo sulla punta di ciascun fusto. Peduncolo lungo ± 2 mm con diverse brattee lunghe fino a 3 mm. Ghiandole del nettare ellittiche, separate, da giallo-verde a violaceo.
    Stagione di fioritura: da fine inverno a inizio estate.
    Frutta: volutamente lobata, fino a 6 mm di diametro, subsessile.
    Semi: Ovoidi, 3×2 mm, liscio.
    Note: Euphorbia fimbriata è simile all’Euphorbia mammillaris ma ha tubercoli con gambo conico.
    Habitat: Sud Africa (Little Karoo e Southern Cape area).
    Sottospecie, varietà, forme e cultivar di piante appartenenti al gruppo Euphorbia mammillaris
    Euphorbia mammillaris L .: Arbusto a gambo corto che produce un denso tumulo a grappolo. Gli steli hanno tubercoli squadrati o esagonali in file simili a “pannocchie di mais”
    Euforbia mammillaris f. variegata : forma variegata molto popolare con steli pallidi spogliati in bianco cremisi e verde smeraldo che si tingono di rosa in pieno sole durante l’inverno.